Giebelmann – Una tedesca che lavora in Italia

Se guardiamo soltanto al 2011, sono poche le cose che saltano all’occhio di una straniera che cerca di fare la propria strada in Italia.
L’estrema cortesia da parte del sesso maschile sicuramente rende molto piacevole il lavoro in questo Paese, che ho scelto come mia Patria già nel 1972.
Certo che il paragone tra l’efficienza della Pubblica Amministrazione tedesca e a quella italiana, con questa purtroppo caratterizzata da incertezze e poche risposte a domande chiarificatorie, rende alquanto difficile la vita di ognuno in questo Paese.
Una tedesca sicuramente avverte molto di più la differenza, rispetto ad una italiana che non abbia conosciuto altri sistemi.
Ma anche la mancanza di meritocrazia viene avvertita da una straniera, specie se ha deciso di fare la carriera in questa meravigliosa nazione.
La frase principale che ognuno deve tenere a mente è: “non conosci nessuno che ti può aiutare?” E purtroppo questa frase deve essere usata anche in situazioni nelle quali, in Germania, al risultato si potrebbe giungere perché è semplicemente un tuo diritto.
La scuola, l’università, i libri, i corsi, anche per qualsiasi tipo di sport (ove non sia richiesta un’attrezzatura particolare) in Germania sono gratuiti.
Sono pochissimi i tedeschi che frequentano scuole private, perché la scuola statale garantisce un’adeguata preparazione: e poi vi è una vasta offerta di attività sportive ed associazioni culturali.
Per dare un esempio, i giuristi devono tutti affrontare gli stessi esami: il corso di laurea e l’esame di Stato sono molto diversi da quelli italiani, e questo si svolge per piccoli gruppi di candidati (all’orale, nel numero massimo di sei) con diverse sessioni durante tutto l’anno, a seconda delle normative proprie dei singoli Länder.
Successivamente all’esame di Stato ognuno sceglie la sua strada: la magistratura, il notariato o la professione forense, e la carriera dipende solo dalle capacità intellettuali e dalle caratteristiche personali come la leadership, la simpatia, ecc..

  • Eventi

    <<Mag 2022>>
    LMMGVSD
    25 26 27 28 29 30 1
    2 3 4 5 6 7 8
    9 10 11 12 13 14 15
    16 17 18 19 20 21 22
    23 24 25 26 27 28 29
    30 31 1 2 3 4 5
  • Prossima conviviale

    • Conviviale
      15 Giu 2022 - 19:45
      Relatore
      Giuseppe Sinatra
      Responsabile Direzione Infrastructures, Sustainability & General Services, Università Bocconi
      Giuseppe Sinatra in Bocconi si occupa di:
      Gestione e coordinamento delle attività di Property e Building Maintenance, Facilities Management, gestione energia e piano di sostenibilità per lo sviluppo del Campus universitario con particolare attenzione agli investimenti e all’innovazione nei servizi.
      Salute, sicurezza e sostenibilità: valutazione dei rischi, monitoraggio ambientale, compliance management, safety policy.
      Security: gestione servizi di vigilanza, control room, protezione del patrimonio.
      Servizi Generali: cleaning, servizi di ristorazione, gestione delle residenze universitarie, gestione dei rifiuti, ufficio posta, Travel Center.
      Membro del Comitato Disabilità e Mobility Manager
      Nel passato ha rivestito ruoli analoghi in Bulgari, Prada, Fila Europe, Bosch.
      Westin Palace
      Piazza della Repubblica, 20 20124, Milano
  • Bollettini

    11 Maggio 2022
    Presidente Paola Canziani
  • Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi